Ascoli, ESCLUSIVO/ Papa Waigo: “Voglio salvare l’Ascoli con i miei goal”

Papa Waigo

L’Ascoli vive momenti altalenanti in questo campionato di Serie B, ma sa che può contare su un giocatore con grande esperienza anche nel massimo campionato. Parliamo di Papa Waigo che è intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com per commentare il momento della sua squadra.

Iniziamo con una battuta, è proprio vero che il bianconero ti porta fortuna. A Cesena si era visto uno dei migliori Papa Waigo e ora ad Ascoli torni ad alto livello dopo tempo in cui giocavi poco…
“E’ vero, per il momento posso dire che il bianconero mi ha sempre portato bene…”.
Come ti trovi con il mister e con i tuoi nuovi compagni?
“Con Mister Castori il rapporto è ottimo, d’altra parte quando si ha la fiducia dell’allenatore e dei compagni di squadra è facile esprimere al meglio le proprie qualità, inoltre giocando con continuità hai la tranquillità giusta per rendere al meglio. Con tutti i miei compagni sono in buonissimi rapporti, mi sono inserito facilmente nel gruppo e rispetto e aiuto reciproco sono le qualità  di noi tutti”
Tatticamente chi pensi sia più adatto a giocare davanti con te?
“Non potrei mai fare un solo nome perché mancherei di rispetto agli altri compagni di reparto; dico soltanto che cerco sempre di capire i movimenti e le caratteristiche di qualunque compagno il mister decida di affiancarmi”.

Boniperti Jr è un nome pesantissimo all’interno della vostra squadra, ma anche un ragazzo giovane e pieno di talento. Che rapporto hai con lui? Lo aiuti in campo nella sua maturazione?
“Credo che al di là del  cognome – quello di Boniperti è  importantissimo – un calciatore debba dimostrare sul campo il proprio valore, è il campo a “fare il nome”; nel caso di Filippo, è evidente che si tratta di un ragazzo che ha doti in più rispetto alla norma, rispetto alla sua età e alla Serie B. Noi più esperti cerchiamo sempre di dare dei consigli ai più giovani, di rassicurarli quando le cose non vanno bene e di tenerli con i piedi per terra quando funziona tutto a meraviglia;  ed è così anche con Filippo”.
Cosa ti aspetti da questa stagione sia per te che per l’Ascoli?
“Mi auguro tante soddisfazioni personali in funzione della squadra; se riuscissi a conciliare il giocare bene con la salvezza dell’Ascoli sarebbe il massimo. Ragiono sempre in rapporto alla squadra, per cui spero di fare tanti gol utili alla causa bianconera”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta