Reggina-Bari 3-1, le pagelle del posticipo di Serie B

Mister Roberto Breda

 

Ecco le pagelle di Reggina-Bari:

REGGINA
P. Marino 5.5: incerto nelle uscite quando la palla gli arriva alta, salvato dalla difesa quando invece si parla di palle basse. Non ha convinto stasera, Iezzo si candida ancora?
Adejo 6.5: roccioso e insuperabile, il difensore alza un muro davanti a Marino. Stasera davvero tra i migliori della retroguardia calabrese.
Emerson 6: gioca con grande leadership al centro della difesa. Una delle note positive di questo inizio campionato per la Reggina.
A. Marino 6: partita di quantità nel reparto difensivo, riesce a giocare con buona qualità.
D’Alessandro 6.5: prova di forza è qualità per il giovanissimo esterno, che fa bene sia la fase difensiva che quella offensiva.
Rizzo 6.5: giocatore di grande qualità e dal futuro spianato. Anche stasera ha dimostrato di poter guidare il reparto con personalità e grande ritmo.
N. Viola 6.5: gioca con grande personalità al centro del campo, riuscendo a dare una mano al reparto con grande qualità. Prestazione positiva del ragazzo che conferma stasera le sue grandi qualità
(36′ Ceravolo) sv
Rizzato 6.5: la sua verve sulla corsia esterna si fa sentire pronti via, quando la butta al centro e segna un goal molto fortunoso. Poco dopo arriva l’assist che vale il goal di Ragusa. Ottima partita, accompagnata dalla solita qualità e da grandi mezzi a disposizione.
Missiroli 6.5: quando c’è da dare un’accelerata al reparto offensivo ci pensa lui, che con la sua qualità crea sempre la superiorità numerica. Vedere per credere il secondo goal di Ragusa.
Ragusa 7.5: Breda lo lancia dal primo minuto e lui lo ringrazia con una doppietta. Il primo goal è di giustezza su cross di Rizzato, mentre il secondo è una pura perla di tecnica e qualità. Salta l’uomo e la infila di punta nell’angolino basso, dove Lamanna può poco. Il tecnico lo cambia sul 3-1, per dargli fiato e concedergli i meritati applausi.
(18′ st Campagnacci) sv: infortunio muscolare che il ragazzo si procura dopo appena 15′ dal suo ingresso in campo. Stoico rientra in campo, ma non ha la forza fisica per stare dentro.
Bonazzoli 5.5: gioca con grande sacrificio, ma non vede la porta ormai da troppo tempo. L’insufficienza deve essere uno stimolo per un giocatore che davvero ha dimostrato tanto nella sua carriera e che è di sicuro di un’altra categoria.
(35′ st Castiglia) sv
All. Breda 7: la sua Reggina inizia a girare, riuscendo finalmente a capitalizzare le tantissime occasioni che ogni volta crea. A centrocampo Breda ha fatto un grande lavoro, dando spazio a giovani come Rizzo e Viola. Davanti rischia con Ragusa, lasciando fuori i più rodati Ceravolo e Campagnacci, ma riesce a portare a casa una doppietta. Stasera per la Reggina tutto gira per il verso giusto, il merito è anche del mister.

BARI
Lamanna 5: l’errore clamoroso a pochi minuti dall’inizio della partita condiziona il Bari e il suo voto. Per il resto si comporta bene, ma pesa troppo la papera su Rizzato.
Ceppitelli 6: spinge con qualità, ma dietro è un pò in affanno. Partita tutto sommato sufficiente.
Borghese 5.5: dietro fa fatica oggi, non riuscendo a fermare mai Ragusa. Peggio di altre volte.
Dos Santos 6: buona prova al centro della difesa, risponde col fisico e annulla Bonazzoli.
Garofalo 6.5: uno dei migliori del Bari, gioca con grande ritmo e sale per tutta la partita. Il suo passo è diverso da quello degli altri e per questo riesce a tenerseli sempre dietro.
De Falco 5.5: a centrocampo è lento e involuto, non riesce a dare spazio alle sue qualità rimanendo imbriliato nella retroguardia.
Donati 5: la sua esperienza e le sue grandi qualità stasera non sono scese in campo con lui. Non il miglior Donati di questa stagione.
Rivas sv: sfortunatissimo, si ferma dopo appena 20 minuti nei quali aveva fatto vedere buone cose.
(20′ pt Defendi) 5: entra al posto dell’infortunato Rivas, ma si eclissa per tutto l’arco della partita senza riuscire mai a farsi vedere.
Bogliacino 5.5: posizionato tra le linee da Torrente, non riesce a creare qualità, nella ripresa rimane negli spogliati per fare spazio a un attaccante.
(1′ st Caputo) 6.5: uno dei migliori del Bari, che riesce a farsi vedere e a creare spunti interessanti. Anche se la porta di Marino per il Bari rimane una chimera.
De Paula 5: nel primo tempo non incide, lasciando troppo solo Marotta. Nella ripresa non riesce a migliorare il suo rendimento, allargandosi a sinistra senza verve e spunti.
(25′ Forestieri) 5.5: si muove attorno l’area di rigore, senza però toccare molti palloni.
Marotta  6.5: il suo goal, bellissimo, riapre subito la partita. Alla fine è il più pericoloso di tutto il Bari.

All. Torrente 5.5: il suo Bari stasera ha sbagliato la partita soprattutto a centrocampo dove non è riuscito a trovare forma oltre che a dare sprint al gioco.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta