Brescia, continua l’imbattibilità delle rondinelle

Con il gol del pareggio in extremis di Salamon, nell’ultima partita in casa contro il Gubbio, il Brescia ha conservato l’imbattibilità che prosegue da inizio campionato. Quattro vittorie e quattro pareggi per una squadra che era stata rifondata, dopo la retrocessione dalla Serie A, non sono per niente male. Solo il Torino fa compagnia ai lombardi in questa speciale classifica di imbattibilità. E si che partite difficili ne hanno dovute affrontare i ragazzi di Scienza. Basti pensare alla doppia trasferta campana in campi caldi come quelli di Nocerina e Juve Stabia o alla partita dell’Olimpico di Torino contro i granata. E’ arrivato così, un terzo posto che ha dell’incredibile, pensando appunto al processo di rifondazione che c’è stato a inizio anno. Gente come Leali, Magli, Berardi, Salamon, El Kaddouri, Juan Antonio, Jonathas e Feczesin, giocatori giovani, ma di grande talento, stanno attirando verso di loro tantissime attenzioni e fioccano le richieste di accredito di osservatori al club bresciano, a ogni partita al Rigamonti della squadra. Ma il presente si chiama Padova, in un tour de force che ha portato le squadre di Serie B a giocare 3 partite in 8 giorni. Sarà il big match della 9^giornata di campionato visto che si sfidano seconda contro terza e vedremo se l’undici di Scienza continuerà la propria imbattibilità.

Notizie Correlate

Commenta