Vicenza-Varese 0-2, le pagelle dell’anticipo di Serie B

Rolando Maran

 

Ecco le pagelle di Vicenza-Varese:

Vicenza
Frison 7: nonostante i due goal subiti il portiere del Vicenza va premiato, riuscendo a rimediare a tante situazioni di pericolo. Nel primo tempo è l’unico che si batte, riuscendo a tenere a galla i suoi. Non può nulla su Carrozza e Pucino.
Tonucci 5.5: Pereira e De Luca sono in giornata e lui deve faticare al centro della difesa. Nella ripresa esce per infortunio e Baldini è costretto al cambio.
(11′ st Bastrini) 6: entra con piglio e va alla fine anche a sfiorare il goal del possibile 1-2.
Zanchi 6: partita ordinata nel primo tempo, quando il Varese sale e prova a pungere. Nella ripresa il centrale non si ripresenta in campo per un problema fisico.
(1′ pt Soligo) 5.5: nella ripresa entra al posto di Zanchi, non riesce però a impattare positivamente con la partita. Non regge la difesa e si fa saltare con troppa facilità.
Augustyn 6: grinta e ruggiti per il roccioso centrale. E’ l’unico del Vicenza a tirare fuori la voglia per fare qualcosa di positivo, non sempre però ci riesce.
Gavazzi 6: positivo nel primo tempo, in difficoltà nella ripresa. La sensazione è che se la squadra non gira anche il singolo ne risenta.
Paro 5.5: confuso e stravagante al centro del campo, non riesce a dare il suo solito contributo di qualità e quantità.
Rigoni 6: pronti via il suo peso a centrocampo si sente, poi cala col passare dei minuti anche per i colpi che prende. Prima una botta alla testa e poi la distorsione alla caviglia che lo lascia negli spogliatoi nella ripresa.
(1′ pt Paolucci) 5: doveva dare profondità all’attacco del Vicenza, ma non gioca neanche una palla utile. Difficile il momento anche per lui, che dopo una partenza importante di carriera rischia di perdersi e non ritrovarsi più.
Botta 5.5: un pò spento nel primo tempo, non riuscendo a incidere come dovrebbe. Sciupone nella ripresa quando riparte e non riesce mai a trovare un compagno utile.
Misuraca 6: luce a intermittenza per il talentino del Vicenza. Non riesce a fare la differenza, però brancolare nel buio sarebbe difficile per chiunque.
Abbruscato 5: da un attaccante del suo livello, un bomber di Serie A, ci si aspetterebbe di più. Delude sotto porta, quando non riesce a mandare in porta una palla per lui davvero facile.
Alemao 4,5: forse la fotografia più spenta di questo momento per il Vicenza. La volontà e la qualità ci sono, ma stasera i tempi erano tutti sbagliati.

All.Baldini 6: il tecnico le prova tutte, mettendo anche in campo giocatori importanti e determinanti in questa categoria. Certo non è neanche fortunato né negli episodi nè con gli infortuni. Traballa la sua panchina? Licenziarlo ora sarebbe davvero un errore.

Varese
Bressan 6: non deve intervenire troppo in questa partita, quando lo fa è sempre vigile e attento.
Cacciatore 6: la sua spinta è importante. Riesce a tenere a bada Abbruscato, giocando anche sul fisico.
Troest 6.5 guida la difesa con esperienza e grande carisma. Gioca un’ottima partita, da leader.
Camisa 6: dietro è importante anche il suo contributo, un ragazzo che sta crescendo molto.
Grillo 6.5: nel primo tempo ferma in un paio di occasioni lo scatenato Misuraca. Nella ripresa ha meno da fare, ma Alemao non ha visto davvero palla stasera.
Nadarevic 6.5: primo tempo di grande continuità e dal ritmo importante. Il ragazzo percuote il battente sinistro della difesa veneta. Nel secondo tempo è però spento e viene sostituito verso la metà da Maran.
(23′ st Zecchin) 6: il suo ingresso dà fiato e muscoli al centrocampo.
Corti 6.5: il vero regista di questa squadra, fa il lavoro oscuro e gli riesce alla grande. Il centrale è incisivo e decisivo anche oggi.
Kurtic 6.5: quando gli arriva la palla è sempre in grado di velocizzare l’azione, riesce a dare tono muscolare al centrocampo grazie alle sue qualità da regista.
Carrozza 7: uno dei migliori di tutti i 28 in campo. Carrozza non ha solo il merito di segnare un goal importante, ma col suo movimento crea varchi e superiorità numerica. Pericoloso sotto porta, cresce nella ripresa. Alla fine esce stremato, quando non ne ha più.
(33′ st Pucino) 6.5: gioca pochi minuti, ma che bello entrare e fare subito goal. Il suo ingresso è determinante, sia sotto l’aspetto del risultato che per la freschezza fisica messa a disposizione dei suoi compagni.
Neto Pereira 6,5: fa grande gioco di fisico davanti, dando la possibilità alla sua squadra di salire e di allungarsi. Fondamentale il suo apporto alla squadra, grande lavoro di sacrificio. L’attaccante gioca ad alto livello per un’0ra poi sfinito esce.
(28′ st Martinetti) 6: ha pochi minuti per produrre occasioni da goal, ma da peso importante all’attacco.
De Luca 6.5: il giovane attaccante sta maturando in partite importanti. Il ragazzo ha dimostrato di poter essere devastante soprattutto sull’allungo. Siamo sicuri che nei prossimi anni sentiremo ancora molto parlare di lui.

All. Maran 7: il suo primo match arriva contro il suo passato. Il tecnico riesce a ridare vigore e voglia ai suoi, che prima di oggi non riuscivano proprio a vedere la porta. Arrivano due goal e tanta qualità, il Varese ritorna a volare.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta