Padova, ESCLUSIVO/ Alessandro Dal Canto su Verona-Padova: “Troppo timorosi nel primo tempo. Risultato giusto. Brutti i fischi a Cutolo”

Nell’anticipo di ieri il Padova non è andato oltre il 2-2 contro un ottimo Verona. Partita giocata ad alto ritmo ha visto partire fortissimo i gialloblu, con i biancoscudati che però hanno fatto il secondo tempo.

E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com Alessandro Dal Canto, che ha commentato il match con noi.

Cosa ci dice di questo pareggio 2-2 contro il Verona?
“Abbiamo incontrato un avversario che ci ha dato filo da torcere. Abbiamo sofferto nel primo tempo dove loro sono stati più bravi e tonici. Poi nel secondo tempo siamo venuti fuori. Penso sia un risultato giusto”.

Cosa non ha funzionato nel suo Padova, Mister?
“Nel primo tempo siamo scesi in campo troppo timorosi, anche perchè loro erano molto aggressivi. Siamo rimasti troppo schiacciati. Era un derby e loro ce l’hanno fatto sentire”.

Avete sofferto soprattutto sulle corsie esterne di difesa, come mai? Poi Gomez vi ha fatto disperare…
“Sapevamo di trovarci di fronte una squadra con giocatori bravi a saltare l’avversario nell’uno contro uno. Uno di questi era Gomez, alla fine nel secondo tempo però siamo migliorati anche dietro”.

Cosa è successo a Cutolo? Un bel goal rovinato da un’esultanza un pò eccessiva e una lite con Mandorlini.
“Non voglio giustificare il mio giocatore, ma non mi piace che i giornali abbiano parlato male solo della sua esultanza. Non è bello neanche che un giocatore venga insultato e fischiato per tutta la gara”.

Tornando alla partita, avere due giocatori come Marcolini e Milanetto fa sempre comodo…
“Sono due giocatori che fanno la differenza in Serie A, pensare nel campionato cadetto. La loro esperienza è fondamentale, me li tengo stretti”.

L’impatto di Dramè è stato devastante sulla partita…
“E’ un brevilineo molto bravo di piede. Li ha messi in difficoltà anche perchè spesso riesce a essere pure brillante”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta