Serie B Padova, ESCLUSIVO/ Vicente:”Nessun problema con la società. Se parto vado solo in prestito”


Il 22enne regista brasiliano del Padova Bruno Vicente è dato in partenza da molti visto che in biancoscudato sembra chiuso dalla concorrenza di Vincenzo Italiano ed Omar Milanetto. Tuttavia nulla è ancora definito e tutto può ancora succedere. In ESCLUSIVA per Seriebnews.com, Vicente ha parlato della sua situazione e dei suoi desideri.

DOPO IL GRAVE INFORTUNIO PATITO L’ANNO SCORSO, QUALE E’ ORA LA TUA CONDIZIONE FISICA?
Direi che sto bene, è tutto a posto. Ho recuperato dal brutto infortunio al ginocchio destro e adesso, nonostante ultimamente mi stia allenando un po’ a parte, mi sento pronto fisicamente e potrei esordire senza problemi.

L’ANNO SCORSO HAI ESORDITO NEL PADOVA CON ALESSANDRO CALORI CHE TI AVEVA ALLENATO AL PORTOGRUARO. QUALE E’ IL TUO RAPPORTO CON IL ‘NUOVO’ MISTER DAL CANTO CHE COMUNQUE HA DIMOSTRATO DI TENERTI IN CONSIDERAZIONE?
Si è vero l’anno scorso ho esordito con Calori e poi sono dovuto rimanere lontano dai campi per un bel po’ a causa dell’infortunio. Con Dal Canto il rapporto è ottimo, non c’è nessun tipo di problema. Sotto la sua gestione ho esordito a Torino nell’ultima della ‘Regular Season’e poi sono stato schierato in varie occasioni nei play-off. Non c’è alcun problema con lui.

ULTIMAMENTE SI FANNO SEMPRE PIU’ SENTIRE LE VOCI CHE TI VORREBBERO LONTANO DA PADOVA VISTO L’ARRIVO DI MILANETTO E LA PRESENZA DI ITALIANO. COSA NE PENSI? QUANTO C’E’ DI VERO?
Dunque innanzitutto voglio dire che se io fossi stato al posto della società, del direttore e del presidente avrei agito esattamente come loro. L’opportunità di prendere Milanetto in serie B non capita tutti i giorni, lui è un giocatore che fa la differenza. Riguardo alla mia partenza ci sono solo voci, da poco è arrivato il mio procuratore che parlerà con Foschi.Aspettiamo di vedere come si evolve la situazione, certamente però non partirò a titolo definitivo ma solo in prestito.

COME SENTI LA FIDUCIA DELLA SOCIETA’ NEI TUOI CONFRONTI? E’ CAMBIATO QUALCOSA RISPETTO ALLO SCORSO ANNO?
Sinceramente non credo che sia cambiata la fiducia. Infatti ho firmato un triennale nonostante il brutto infortunio che ho patito. Certo adesso con Milanetto per me la situazione cambia perchè siamo in tanti in quel ruolo ma ripeto, anche io lo avrei preso se fossi stato nei panni della società.

IN CASO TU DEBBA LASCIARE IL PADOVA, DOVE TI PIACEREBBE GIOCARE? HAI DELLE PREFERENZE?
Innanzitutto voglio chiarire una cosa: io mi trovo benissimo a Padova e se dovessi partire sarebbe solo per convincere la dirigenza a puntare su di me. Non ho nessuna intenzione di partire a titolo definitivo. In caso venga ceduto in prestito mi interesserebbe andare dove posso giocare con continuità per dimostrare il mio valore. Se devo andare in una squadra che poi non mi fa giocare allora rimango a Padova dove c’è un gruppo fantastico.

IN PROSPETTIVA COME VEDI IL PADOVA IN QUESTO CAMPIONATO CHE STA PER COMINCIARE E QUALI SONO SECONDO TE LE FAVORITE PER QUESTA SERIE B 2011/2012?
Beh inutile nascondersi. Il Padova è uno squadrone, sulla carta siamo fortissimi. Il presidente Cestaro ed il direttore Foschi hanno costruito un organico capace di arrivare a qualcosa di importante e mi sento di dire che la volontà comune è quella di conquistare quella serie A che ci è sfuggita all’ultima curva l’anno scorso. Tuttavia c’è da dire che il campionato di B è sempre difficilissimo. Sono 42 partite e bisogna arrivare alla fine per capire chi è veramente il favorito. Sono tante infatti le squadre che si sono rinforzate oltre a noi e sto parlando di Sampdoria, Torino, Reggina..

SECONDO TE IL MERCATO DEL PADOVA E’ CHIUSO OPPURE ARRIVERA’ QUALCHE ALTRO RINFORZO?
Come ho detto prima siamo un gruppo affiatato e completo. Probabile però che arrivi qualche altro acquisto prima della fine. Sinceramente spero che si concretizzi la trattativa per De Paula. E’ un tipo di giocatore che può fare molto comodo al Padova e l’ha dimostrato lo scorso anno.

di Michele Furlan

Notizie Correlate

Commenta