Calendario Serie B, ESCLUSIVO/ Gigi Simoni: “Gubbio deve salvarsi”

Il Gubbio è stata una delle rivelazioni della scorsa stagione con una clamorosa promozione in Serie B. La squadra è stata attrezzata per una tranquilla salvezza, cercando di rimanere nel calcio che conta.
E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com il direttore tecnico del Gubbio, Gigi Simoni che ha commentato il calendario uscito ieri.

Cosa pensa del calendario uscito ieri? Emozioni e impressioni.
“Non penso niente, è un calendario difficile ma alla fine conta come si presenteranno le squadre partita dopo partita. Salta all’occhio l’ultima contro il Bari dell’ex Vincenzo Torrente, contro una squadra dove militano nostri ex giocatori. Una partita emozionante per noi, ma che alla fine non regala particolari sensazioni agli altri.
La cosa che mi ha sorpreso è il big match alla prima tra Padova e Sampdoria, sarà una bellissima partita”.

Ma è un calendario favorevole per il Gubbio?
“E’ inutile pensare se il calendario sia favorevole o no. Bisogna fare i conti alla fine e giudicare passo passo la condizione di forma delle varie squadre”.

Chi vede come favorita per la conquista del titolo?
“Sicuramente i nomi e gli organici di Torino e Sampdoria hanno qualcosa in più. Ma il campionato di Serie B regala sempre sorprese. Bisognerà valutare molti fattori non ultimi la forma delle squadre e le penalizzazioni che questa porterà”.

Chi sarà la sorpresa di questa stagione?
“Posso solo dire che spero che la sorpresa sia il Gubbio. Certo ci sono molte squadre che puntano a esserlo, il tempo ci dirà di più”.

Quali sono le ambizioni del Gubbio?
“La nostra ambizione è salvarci, se arriveremo alla fine del campionato e l’avremmo fatto potremmo dire di aver fatto un ottimo lavoro. Certo nella vita tutto può succedere, guardate il Novara lo scorso anno. Chi avrebbe detto che avrebbe raggiunto la promozione?
Ora non dico che noi puntiamo la Serie A, ma tutto può succedere.
Pensiamo a salvarci e tutto quello che verrà di più sarà tanto di guadagnato”.

Sul mercato come agirete? Ci sarà un colpo in chiusura o siete apposto?
“La prima cosa da sistemare è il ruolo di secondo portiere, perchè il nostro a breve lascerà Gubbio per andare a giocare. Rimane quindi un ruolo scoperto. Per ora posso dire che non abbiamo speso tantissimo, anche per la nostra filosofia, ma se ci sarà qualche occasione siamo pronti a coglierla. Siamo apposto numericamente e andare sul mercato non è una nostra necessità. Se capita un’occasione siamo pronti a non farcela sfuggire”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta