Serie B ritiro Nocerina, per Capitan De Liguori è la fine di un calvario


Dopo la firma del Pubblico Ministero è arrivata anche quella del Giudice per le Indagini Preliminari: il provvedimento che permetterà a De Liguori di porre termine alla misura cautelare dell’obbligo di dimora e di tornare alla sua vita da calciatore è pronto; manca solo il deposito che avverrà nelle prossime ore poi l’atleta sarà libero di partire per il ritiro di Roccaporena e di unirsi ai suoi compagni. Compagni che lo attendono a braccia aperte, felici di riabbracciare il loro capitano e di ritrovare un elemento che nella passata stagione si è dimostrato imprescindibile negli schemi di Gaetano Auteri; la speranza è che De Liguori riesca a lasciarsi tutto alle spalle per tornare ad essere il trascinatore che solo pochi mesi fa ha guidato i molossi in B.
Da un protagonista atteso ad un altro appena arrivato in ritiro: l’avventura di Ripa con la maglia della Nocerina è cominciata col piede sbagliato nella passata stagione; ora il bomber Battipagliese sta provando a recuperare il tempo perduto, come confermano le parole del suo procuratore, Maurizio De Rosa: “Ripa ha pagato qualche problema fisico di troppo e non ha potuto dimostrare il suo valore,” ha precisato De Rosa, “quest’estate ha saltato completamente le vacanze per recarsi al centro Fisiotecnik di Bologna e mettersi al passo con la squadra.” Insomma un Ripa che ha voglia di giocarsi le sue carte: “lui vorrebbe restare,” prosegue De Rosa, “purtroppo al ritardo per i problemi fisici si è aggiunto anche un problema familiare ma la sua idea è quella di giocare in B con la Nocerina. In caso contrario sarà girato in prestito o al massimo in comproprietà, segno che la Nocerina nonostante tutto crede ancora in lui.”
Mercato sempre attivissimo: vicina la firma di Alcibiade, difensore classe ’90 di proprietà nella Juventus che nella passata stagione si è messo in luce con la maglia del Gubbio; potrebbe essere lui il nuovo difensore in rosa anche se non è ancora da escludere definitivamente la pista che porta al classe ’92 Camilleri, altro calciatore in orbita bianconera ma attualmente in forza alla Reggina. Nei prossimi giorni si capirà di più del futuro di Plasmati: il calciatore sembra intenzionato a sposare pienamente il progetto rossonero ma la trattativa non sarà comunque facile; l’ultima parola, in ogni caso, spetterà ad Auteri e Pastore che dovranno decidere se e come investire sul bomber ex Catania.

di Andrea D’Amico

Notizie Correlate

Commenta