Serie B, ritiro Nocerina, lavoro atletico e prime parti tattiche della nuova stagione


Mattinata di lavoro intenso in palestra, con i calciatori che hanno passato in rassegna tutte le macchine a disposizione. Pomeriggio sul campo: tra allunghi, ripetute e flessioni per la prima volta è apparso anche il pallone, partitella a ranghi misti per migliorare il possesso palla. Il finale è degno del Liga nazionale, il meglio deve ancora venire canta il rocker modenese, e chi già pregustava la doccia rimane deluso. Ben dodici giri di corsa sulla distanza di trecento metri con gruppi divisi per sei elementi. Alla fine si conteranno oltre quattro ore e mezza di duro lavoro. Auteri insomma ha mantenuto la parola “da lunedì si inizia a fare sul serio” aveva detto ai suoi e così è stato. Due novità in gruppo: sono arrivati il centrocampista Suarino, prelevato in prestito dal Catania, e Cavallaro, che non lavorerà subito con gli altri ma dovrà prima sottoporsi ad un programma d’allenamento specifico per smaltire i postumi del problema alla schiena. In giornata dovrebbe unirsi al gruppo anche il brasiliano Farias, di ritorno dal Brasile, mentre per Ripa bisognerà ancora attendere ancora qualche giorno.
Novità intanto sul fronte mercato. Spunta il nome di Pasquale Pane, portiere classe ’90 lo scorso anno protagonista a Cava de’ Tirreni, per il ruolo di numero dodici. Solo un’idea per il momento ma le qualità, soprattutto caratteriali, messe in mostra dal ragazzo in un’annata difficile che ha visto la Cavese retrocedere in seconda divisione, non sono passate inosservate dalle parti di via Alveo Santa Croce. In settimana previsto un incontro con il procuratore Fulvio Marruocco per iniziare a sondare il terreno.
Il parco under sarà poi completato con l’arrivo di un altro difensore e quasi certamente di un altro attaccante esterno. Per la difesa c’è lo juventino Raffaele Alcibiade, in cima alle preferenze di Pastore, le alternative corrispondono ai nomi di Bertoncini scuola Genoa, però giá promesso al Verona, e Rigione di proprietà dell’Inter, lo scorso anno in prestito al Foggia. Per l’attaccante esterno, il candidato numero uno resta Mirko Carretta, in agenda nei prossimi giorni un colloquio con il Chievo per chiudere la trattativa. Rientra nel roster dei papabili anche Umberto Nappello, messosi in evidenza col Palermo Primavera.
Sono attese per oggi, intanto, novità sul caso De Liguori. Ieri era assente il magistrato del tribunale di Santa Maria di Capua Vetere che avrebbe dovuto concedere il permesso di lavoro al calciatore rossonero; se ne riparlerà stamane, con la speranza del gruppo di stanza a Roccaporena di poter presto riabbracciare il proprio capitano. Nel caso in cui arrivasse il permesso di lavoro, infatti, il calciatore raggiungerebbe il resto della truppa in Umbria per riprendere la sua vita da calciatore e lasciarsi alle spalle, almeno fino all’inizio del processo, questa brutta vicenda. La Nocerina lo attende con fiducia, convinta che il procedimento possa dimostrare l’innocenza e l’estraneità ai fatti del capitano.

Andrea D’Amico

Notizie Correlate

Commenta