Serie B Nocerina, le ultime dal ritiro….

“Ragazzi forza che da domani si fa sul serio”! Questa è una delle frasi pronunciata dopo novanta massacranti minuti di corsa, allunghi ripetute e addominali, che fotografa perfettamente il personaggio Gaetano Auteri. Da ieri pomeriggio alle 17.30 in quel di Roccaporena il tecnico ha iniziato a somministrare a vecchi e nuovi la sua cura. Lavoro, lavoro e soltanto lavoro, non conosce mezzi termini l’allenatore di Floridia e se la Nocerina dello scorso anno ancora correva quando gli altri non ne avevano proprio più, un motivo ci sarà. Il primo a cedere il brasiliano il prova Thiago che ha finito con un lavoro differenziato, fermato negli ultimi venti minuti da una leggera infiammazione alla gamba destra che lo ha costretto anche a tenere del ghiaccio sull’arto.
Al gruppo si è aggregato Cristian Suarino, l’unico acquisto ufficializzato al momento, che aveva saltato la tre giorni del raduno per un attacco influenzale. Oggi arriveranno anche Giovanni Cavallaro e Francesco Ripa. E’ atteso per domani, invece, il brasiliano Farias. L’esterno d’attacco, lo scorso anno a Foggia, è rientrato ieri dal Brasile e ha raggiunto la sede del Chievo per firmare il contratto. Un rapporto quello con il DS clivense Sartori che potrebbe rafforzarsi ancora di più con l’arrivo in rossonero di un altro esterno, quel Mirko Carretta, lo scorso anno all’Andria, del quale la Nocerina è pronta a rilevare la metà del cartellino e metterlo così a disposizione di Auteri. La Mercoledì a Milano potrebbe esserci la fumata bianca. Sarà l’occasione anche per incontrare Paratici della Juve e discutere del trasferimento in prestito del difensore Alcibiade. Sul fronte portiere si allontana Fiorillo, viste le garanzie richiesta della Sampdoria in termini di minutaggio, è spunta Sergio Viotti, l’anno scorso alla Triestina, sul quale però restano attive anche Modena e Cremonese. In mediana invece si attendono sviluppi sul fronte De Liguori. Nella giornata di oggi il calciatore, coinvolto nell’inchiesta “ultima dose” e in regime di obbligo di dimora dal 24 maggio scorso, chiederà di essere ascoltato dal Gip di Santa Maria Capua Vetere; l’intenzione è quella di fare chiarezza sulla sua posizione sperando che questa volta il dottor Ceglie, titolare dell’inchiesta, riscontrando la disponibilità del mediano di Ponticelli, accolga la richiesta di permesso lavorativo rigettata appena una settimana fa. Significherebbe la fine di un incubo per De Liguori. La Nocerina spera, del resto il club rossonero non ha mai fatto mistero di voler aspettare il suo capitano per il quale è anche pronto un prolungamento di contratto su base biennale. Si raffredda quindi la pista Galardo, che dalla sua Crotone conferma il pour parler con la Nocerina: “Con il Crotone ho ancora un anno di contratto, vorrei evitare di andare in scadenza, ma al momento non abbiamo raggiunto un accordo. Con la Nocerina sta trattando il mio procuratore, ma fino al 31 agosto c’è tutto il tempo per decidere nel migliore dei modi. Per il momento partirò in ritiro col Crotone, magari riusciremo a trovare l’intesa per rimanere ancora nella mia città”.
Intanto a Roccaporena il gruppo è atteso da un’altra giornata di duro lavoro: doppia seduta secondo la tabella stilata da Gaetano Auteri: si inizia a fare sul serio …

Andrea D’Amico

Notizie Correlate

Commenta