Calciomercato Livorno, Spinelli incontra i giornalisti svelando diversi retroscena


E’ stato un fiume in piena il presidente Aldo Spinelli quest’oggi a pranzo in un noto ristorante livornese dove ha incontrato la stampa locale. Si parte con Tavano il primo nome sul quale punta il dito e ribadisce la delusione avuta da questo calciatore..”Appena e’ arrivato Novellino, subito ho chiarito che la’ davanti dovevano giocare Dionisi e Danilevicius, solo cosi’ si sarebbe fatto gol” . Il riferimento e’ scontato per Tavano e sulla sua poca professionalita’ dimostrata. Il Livorno disegnato oggi dal presidente e’ una squadra che dovra’ puntare sopratutto sui giovani, con un occhio particolare al bilancio. Proprio a questo proposito rimangono in essere il dg Gardini e il ds Signorelli, facendo cadere ogni ipotesi che portava ad un ingresso in societa’ di Alessio Secco. “Novellino, deve avere pazienza questo mercato estivo oggi offre un
giocatore ad un prezzo, domani la cifra cala magari di centomila euro” , questo a testimonianza del fatto che la rosa verra’ completata con tutta calma. Sembrano sempre piu’ lontane le posizioni di Surraco e Iori.
Il primo per il suo difficile recupero fisico, il secondo per cifre troppo onerose, ma Spineli aggiunge a chi mette il centrocampista in prima fila per ricostruire la squadra del futuro, parole forti “Se qualcuno mi fa vede un assist fatto da Iori per una palla gol, lo riscattiamo”. Si congeda con i doverosi saluti e promettendo
che la prossima settimana sara’ in prima fila a fianco dei suoi collaboratori, perche’ lui non e’ sicuramente uno di quelli che sta alla finestra.

di Simona Poggianti

Notizie Correlate

Commenta