Serie B Nocerina, ESCLUSIVO/ Citarella:”Siamo a buon punto per la nuova stagione”

Sono tutti pronti alla nuova esperienza in Serie B a Nocera Inferiore. Per la Nocerina si prospetta una stagione importante da vivere in pieno nel campionato cadetto. Prende forma il club di Giovanni Citarella che già da qualche giorno ha incaricato i suoi uomini di allestire una squadra in grado di vivere un campionato senza troppe preoccupazioni. SerieBnews.com ha intervistato in ESCLUSIVA il Presidente del club campano Citarella per fare capire come si stanno preparando alla nuova stagione.

PROGETTO:”Abbiamo due priorità: una è la squadra, di cui sia tecnico che direttore sportivo si stanno occupando in base al nostro budget e alle nostre richieste, ai quali ho dato massima autonomia nel gestire la situazione, l’altro aspetto è quello organizzativo di cui se ne occupa una staff che abbiamo allestito per gestire tutte le situazioni, dalla comunicazione fino all’argomento stadio. Sulla stadio vi posso dire che seguiamo in prima persona i lavori di ristrutturazione dell’impianto in modo che tutto sia pronto per i primi di luglio”.

NUOVA STAGIONE:”Non sarà un progetto esclusivamente legato ai giovani. Abbiamo confermato l’80% della rosa della passata stagione, che ha un età media di ventisei anni e mezzo, e inseriremo dei giocatori di qualità e magari giovani che ci permetteranno di disputare un campionato tranquillo. Il nostro obiettivo sarà quello di raggiungere una salvezza con qualche giornata di anticipo. Vogliamo stabilirci in Serie B”.

MERCATO:”Non sogno un giocatore in particolare. Lascio il lavoro delle trattative al mister e al direttore che quotidianamente si sentono e cercano le soluzioni migliori per la squadra. Io sono un presidente un pò atipico: vengo a sapere le cose quando sono già successe”.

DERBY CAMPANO:”Sono contento, mi auguravo addirittura che ce ne fosse un altro di derby tra campani. Sarà un segnale importante anche per l’economia della nostra regione. Credo saranno grandi occasioni per far vedere la nostra organizzazione a livello regionale. E poi i derby sono sempre i derby”.

Di Nicolo’ Ballarin

Notizie Correlate

Commenta