Serie B playoff, alle 18 torna il calcio giocato


Torna il calcio giocato dopo le tante polemiche e le gravi accuse che hanno sommerso, ancora una volta, il calcio italiano. I playoff di Serie B proveranno a riportare l’attenzione degli addetti, anche se per poco, sul rettangolo verde, grazie alle partite tra Padova e Varese e Reggina e Novara, le quattro compagini che si daranno battaglia in questo mini torneo chiamato “playoff promozione”. Si parte alle ore 18 con la formazione di Atzori che ospita al Granillo la grande rivelazione di questo campionato, il Novara di Attilio Tesser. Due tecnici preparatissimi contro, due visioni cosi diverse del calcio, ma allo stesso tempo vincenti. L’esperienza di Tesser contro la freschezza di Atzori daranno vita ad una allettante semifinale di andata valida per la promozione in Serie A: sarà una vera partita a scacchi con tanti campioni da entrambe le parti che si giocheranno il tutto per tutto pur di accedere alla finalissima valida per la Serie A. Bertani e Gonzalez per il Novara contro Bonazzoli e Campagnacci per gli amaranto proveranno ad accendere in fase offensiva la scintilla per una partita che già sulla carta si prospetta interessantissima.
L’altra gara in programma oggi vede appunto le altre due rivelazioni del campionato Serie Bwin affrontarsi: l’eclettico Varese di mister Sannino contro il Padova dell’esordiente Dal Canto. Incredibile ma vera la storia di entrambe le formazioni che a inizio anno nessuno avrebbe mai accreditato per un posto nella “final season”. E’ invece l’imprevedibilità del calcio è racchiusa proprio in queste piccole storie: il neo promosso Varese dal calcio spumeggiante e il rinato Padova, spacciato fino a dieci giornate fa, redivivo con la cura Dal Canto.
Quella che stasera andrà in scena allo stadio Euganeo è forse tra le gare playoff la più interessante vista la quantità di gioco che le due formazioni riescono a mettere in mostra quando solcano il rettangolo verde: El Shaarawy, la giovane promessa scuola Genova, contro Neto Pereira, Concas contro Italiano sulla linea mediana e la sfida aperta tra i pali tra Zapino e Cano.
Non resta quindi che aspettare il fischio d’inizio delle semifinali playoff d’andata del campionato cadetto per tornare a parlare di calcio giocato ma soprattutto per iniziare a capire chi tra queste quattro dame diverrà la terza principessa in Serie A.

Di Nicolo’ Ballarin

Notizie Correlate

Commenta