Serie B Scandalo Scommesse, sei indagati per il Ravenna


Sei persone legate agli ambienti del Ravenna Calcio, Lega Pro girone A, e accusate a vario titolo nell’ambito dell’inchiesta della Procura cremonese sulle presunte puntate. Si tratta del direttore sportivo Giorgio Buffone, 56 anni, e destinatario di provvedimento di cusodia in carcere. In mattinata perquisizioni in casa e in ufficio del presidente Fabbri. Secondo quanto riportato dall’ordinanza di applicazione della misura, Buffone, definito un accanito scommettitore, avrebbe usato la propria posizione non solo per influire direttamente sulle partite del Ravenna, ma avrebbe pure sfruttato le conoscenze calcistiche per manipolarne le partite. Nelle scorse settimane la giustizia sportiva ha condannato il Ravenna con 7 punti di penalizzazione più uno da scontare nel prossimo campionato, per gli accertamenti sulla partita con la squadra bresciana del Lumezzane del 17 aprile 2011 finita 0-0.

Notizie Correlate

Commenta