Serie B Scandalo Scommesse, indagato altro giocatore dell’Ascoli

 Un altro giocatore dell’Ascoli Calcio, oltre agli arrestati Vittorio Micolucci, Vincenzo Sommese e Gianfranco Parlato, ex giocatore di serie B e C, attualmente collaboratore del Viareggio calcio, è indagato a piede libero nell’inchiesta della procura di Cremona sul calcio scommesse. E’ stato il capo della mobile di Ascoli, Maurilio Grasso, a dare la notizia.  Le partite incriminate sono in particolare Ascoli-Atalanta, finita 1-1, e Livorno-Ascoli, finita pure 1-1, in cui l’Ascoli avrebbe dovuto perdere. Micolucci avrebbe dato la sua disponibilità a influenzare le due partite e cercato di coinvolgere altri due compagni. Il fatto che l’Ascoli non aveva poi perso, aveva messo in crisi l’organizzazione. Sommese, invece, secondo l’accusa, avrebbe avuto il ruolo di organizzatore, intermediario e scommettitore, e attraverso Parlato sarebbe stato in contatto con i vertici dell’organizzazione e con il dentista arrestato ad Ancona, di cui era debitore.

Notizie Correlate

Commenta