Serie B Scandalo Scommesse, c’è l’ombra della criminalità organizzata

Anche personaggi della criminalità organizzata manipolavano le giocate del calcioscommesse utilizzando soldi riciclati. il Gip Salvini, nella sua ordinanza, ha scritto della presenza di alcuni gruppi, come quello degli “zingarì”, a capo del quale c’era lo slovacco Almir Gegic, e un di gruppo albanese. Questi malavitosi, per ogni partita “truccata”, investivano centinaia di migliaia di euro dalla provenienza poco chiara.

Notizie Correlate

Commenta