Serie B Reggina, Atzori:”Che bello essere arrivati fin qui”

Conferenza stampa dell’allenatore reggino Gianluca Atzori in vista della sfida playoff contro il Novara. C’è fermento in città per questa sfida importante che potrebbe portare la squadra calabrese a giocarsi quella Serie A persa due anni fa.

L’Atmosfera-”In questi giorni si vive una bella atmosfera in città, la gente ci acclama ed è bello viversi queste gioie e questi appuntamenti. Avremo meritato questa partecipazione del pubblico anche prima, a dire la verità, ma l’importante è che ora stiamo tutti uniti. I miei ragazzi devono ”sentire” che cosa è Reggio Calabria e il suo tifo”.

La squadra-”Dobbiamo attaccare il Novara dal primo minuto, dobbiamo cercare di segnare e vincere perche loro hanno il vantaggio del doppio risultato. Se vogliamo raggiungere la Serie A dobbiamo essere in grado di battere tutte le squadre impegnate nei playoff. Mi alletta giocare con il trequartista e le due punte, vedremo domani”.

Il Novara-Loro hanno fatto un campionato incredibile, anche meglio del Varese che è sulla bocca di tutti, hanno fatto 70 punti ma noi, viste le gare giocate contro di loro, abbiamo le nostre chances di vittoria. Temo il loro attacco potenzialmente micidiale e Bertani l’avrei gia voluto con me a Catania. Gonzales ha trovato un annata incredibile e Motta è il trait d’union tra attacco e centrocampo”.

Ringraziamenti-”Ringrazio tutto lo staff con Carlo Simionato in prima linea. Io e loro abbiamo tanti meriti perche abbiamo gestito al meglio i nostri ragazzi anche 24 ore su 24. Per vincere questo tipo di gare c’è bisogno di testa e cuore, è questa la mentalità giusta. Ho già avuto un’esperienza ai playoff, da allenatore. Quest’anno ho fatto tutto l’opposto della settimana che avevo fatto con il Ravenna, prima della semifinale playoff”.

Risultato finale-”Sarebbe certamente meglio un risultato rotondo piuttosto che uno striminzito. Dobbiamo spingere e aggredire continuamente il Novara e giocando così ne usciremo vincitori”.

Notizie Correlate

Commenta