Serie B Novara, Tesser:”Noi protagonisti di un grande campionato”

Conferenza stampa anticipata di un giorno, dell’allenatore Attilio Tesser, per la partenza della squadra a Reggio Calabria in data odierna con un volo charter, messo a disposizione dalla società anche per il ritorno, subito dopo la partita con la Reggina.

Campionato:”Siamo stati i protagonisti di un campionato straordinario. Siamo arrivati terzi da neopromossi dietro le corazzate Atalanta e Siena e siamo stati a lungo al vertice della classifica e non siamo mai scesi giù dal terzo posto. La vera sorpresa del campionato cadetto. Ora ci rimane ancora un piccolo tragitto per centrare un qualcosa che è un sogno: siamo in 4 e abbiamo il 25 per cento di possibilità di vittoria”.

Playoff:”Sono partite diverse perché sono andata e ritorno, non ci sono margini di errori e la posta in palio è molto più importante di quello che hai costruito. Qui te la giochi in 2 o 4 partitee ti giochi qualcosa di veramente importante. Ci sono una motivazione e un carico incredibili tra i ragazzi, spero abbiano serenità, che è stata un pò il filo conduttore di questi due anni straordinari. Oggi c’è comunque la consapevolezza di giocarsi qualcosa di non ordinario, come un campionato, ma straordinari”.

L’avversario:”La Reggina gioca bene a pallone e ha un’intensita di gioco molto forte e dinamica. Ci sarà lo stadio pieno e mi aspetto una partita molto combattuta. Il pubblico porterà entusiasmo ma anche noi ne abbiamo parecchio. Sarà una partita difficile impegnativa, giocata su un sottile filo di equilibrio”.

Piccolo vantaggio:”Non vorrei che pensassimo troppo al piccolo vantaggio che abbiamo dei 2 risultati su 3 a nostra disposizione, perchè faremmo un grosso errore. Non possiamo andare a Reggio Calabria per difenderci perché snatureremmo il nostro modo di pensare e di giocare. Dovremo stare molto compatti sempre e mai rinunciatari, perché se lasciamo il gioco in mano alla Reggina, loro ci fanno male”.

Gonzales e Gemiti:”L’argentino sta bene e sicuramente è nel gruppo dei disponibili. Viste le sue non perfette condizioni fisiche però, bisognerà vedere se farlo partire dall’inizio, visto che è rimasto inattivo due settimane, mentre Gemiti ieri ha fatto anche la partitella ed è in netto miglioramento, inaspettatamente per quello che ha avuto, ma sicuramente non è a disposizione per giovedì. Partirà comunque con noi, perché si gioca tre giorni dopo e abbiamo bisogno di allenarci tutti”.

Notizie Correlate

Commenta