Serie B Triestina, Salvioni:”Credo nel mio lavoro. Ci salveremo”


Mancano appena tre gare alla conclusione di questa lunga e travagliata stagione calcistica a Trieste. Ma nel capoluogo friulano si respira aria di speranza e in particolar modo si vivono giorni di trepidata attesa per le prossime partite della regular season. Il mister della Triestina è l’ultimo a gettare la spugna, infatti da vero comandante di una nave che potrebbe affondare da un momento all’altro, Sandro Salvioni cerca in tutti i modi di spronare i suoi uomini a non mollare fino alla fine.

ULTIME GARE:”A mio parere, e non per voler essere presuntuoso, credo che anche in altre partite avremmo meritato la vittoria: penso a quelle con Varese e Novara, oppure alla trasferta di Crotone, solo che non riuscivamo a concretizzare tutto quello che costruivamo. Ma la squadra ha giocato spesso buone partite”. Il mister poi prosegue soffermandosi sul MOMENTO ATTUALE dei suoi:”la squadra è viva, fattore determinante in questo rush finale, e che riesce ad avere il giusto approccio in partite anche mentalmente difficili come quella con il Cittadella. L’abbiamo affrontata con la mentalità giusta, creando subito situazioni pericolose: sono contento della prestazione dei ragazzi, mi dispiace però per la classifica che ancora ci penalizza. E dispiace vedere una squadra che gioca così bene in quella posizione”. Salvioni parla poi anche della delicata GARA CONTRO IL TORO:”Sappiamo che sarà difficile, la squadra granata ha ambizioni ben diverse dalle nostre, è una grande squadra che mentalmente sarà anche più tranquilla, hanno appena pareggiato a Siena. Non dobbiamo e non possiamo mica andare lì a difenderci, perché con le qualità offensive del Torino sarebbe un suicidio. Andiamo a giocarcela”.

Di Nicolo’ Ballarin

Notizie Correlate

Commenta